J. Vulic Centro A.C. 2007 - centroarteclub

Vai ai contenuti

Menu principale:

J. Vulic Centro A.C. 2007

Artisti-Mostre-Attività > Mostre personali

JOVAN VULIC AL CENTRO ARTE CLUB


Inaugurata, presente un pubblico di veri intenditori, la mostra del maestro Jovan Vulic nella sala dell’Associazione Internazionale Centro Arte Club di Piazza De Gasperi allo Scalo di Rossano dell’Amico Ercolino Ferraina.
 A fare gli onori di casa proprio il maestro Ercolino Ferraina, ben sostenuto come sempre dalla sua èquipe, che ha presentato con acribìa l’artista Jovan Vulic, nativo di Novisad (Jugoslavia) e romano d’adozione, allievo di Montanarini e Gentilini (pittura) e di Pericle Fazzini (scultura).
 Le opere di Vulic si trovano in collezioni pubbliche e private di tutta Europa e i suoi quadri sono trattati dalle più importanti gallerie d’arte.
 "L’artista - ha sottolineato Ferraina - è attento a tutto quanto lo circonda e alle novità che l’evoluzione dell’arte propone ed è in continua e costante miglioramento della sua pittura che vede al centro i personaggi femminili, le gitane in particolare".
 L’assessore al Turismo e Spettacolo del Comune di Rossano Antonella Converso, sempre attenta e puntuale, ha portato all’illustre ospite i saluti di una Città che sta scommettendo proprio sull’arte e sui suoi valori eterni.
 Presenti il critico d’arte Settimio Ferrari, che ha presentato Vulic qualche anno fa proprio al Centro Arte Club, la docente di storia dell’arte in quiescenza Luciana Pace, già presidente dell’Associazione Culturale "Roscianum".
 Il critico d’arte e scrittore Salvatore Bugliaro, benemerito Presidente del Club del Libro della Sibaritide, ha aperto il dibattito con l’artista, moderato dal giornalista Pier Emilio Acri, evidenziandone i due elementi delle circa trenta opere esposte: la figura femminile, che predomina, alla quale viene data dignità, quasi un’icona, e la ricchezza dell’ambiente interno.   L’affermato artista e docente Andrea Biffi ha saputo da par suo dare risalto alla continua ricerca del nuovo e alle "tentazioni dell’avanguardia e della transavanguardia".   Ferraina ha ribadito il valore dell’impegno continuo che ne di Vulic "straordinario disegnatore".
 Giovanni Pappalardo, farmacista, appartenente a prestigiose associazioni come i Lyons, appassionato d’arte, ha messo in evidenza la completezza dell’artista, avvicinandolo a pittori entrati nella storia.
 La mostra, che ha suscitato l’interesse di molti giovani è degna d’essere visitata e rimarrà aperta fino al prossimo 20 dicembre.


PIER EMILIO ACRI

Dicembre 2007


Giornalista e scrittore


 
 
Cerca
Torna ai contenuti | Torna al menu